Il Senato Accademico, nella seduta del 19 dicembre 2022, e il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Pavia, nella seduta del 22 dicembre 2022, hanno approvato il “Programma strategico 2022-2025”.

Il  “Programma strategico 2022-2025” si colloca a metà mandato del Rettorato ed è relativo al secondo triennio. Esso, pertanto, rappresenta un aggiornamento e una verifica rendicontativa del “Programma di Rettorato 2019-2025” presentato in occasione della candidatura dell’attuale Rettore e utilizzato, nel primo triennio, come framework per l’intera pianificazione di Ateneo.

Il “Programma strategico 2022-2025” è il presupposto del “Piano Integrato di Attività ed Organizzazione” di Ateneo (P.I.A.O.) per il triennio 2022-2025 così come delle programmazioni strategiche di Dipartimento.

Il “Programma strategico 2022-2025” individua 20 obiettivo qualificanti:

  1. Inclusione degli studenti: aumento di numero, sostegno economico (borse, sussidi per affitti e altri sussidi mirati,…), supporto in itinere (tutorati, sostegno psicologico, assistenza disabili,…).
  1. Servizi agli studenti: alloggi, mobilità, sport, formazione linguistica, placement (Progetto “Career-House”), attività culturali e ricreative delle Associazioni studentesche.
  1. Adeguamento dell’offerta didattica (nuovi corsi di laurea) e innovazione delle modalità didattiche.
  1. Politiche di reclutamento a supporto della nuova offerta didattica e dei giovani ricercatori.
  1. Maggiore integrazione con i Collegi universitari: Progetto “Collegiale Non Residente” (nuovi insegnamenti, tutorati mirati, laboratori per competenze trasversali).
  1. Ricerca: implementazione dei progetti acquisiti del PNRR (centri nazionali, partenariati estesi, infrastrutture di ricerca), sostegno al Dottorato di Ricerca (revisione offerta, aumento delle borse,…), migliore conoscenza interna delle ricerche in corso, sostegno a giovani ricercatori e progettualità europea, Open Access.
  1. Internazionalizzazione: sviluppo reti internazionali (EC2U), accordi e scambi con università straniere, aumento degli studenti stranieri e corsi in lingua inglese.
  1. Maggiori e migliori spazi per la didattica e la ricerca.
  1. Integrazione e intesa con gli IRCCS.
  1. Biblioteche: aumento e riqualificazione degli spazi, supporto per aperture prolungate, potenziamento dei servizi offerti.
  1. Rafforzamento della Dirigenza, della qualità professionale dell’Amministrazione e sviluppo del capitale umano.
  1. Adozione/migliore utilizzo di strumenti e processi finalizzati al miglioramento organizzativo e organizzazione della Governance in coerenza rispetto alla strategia.
  1. Facilitazione amministrativa.
  1. Trasformazione digitale dei processi interni e miglioramento dell’esperienza digitale dell’Ateneo da parte dello studente.
  1. Totale rifacimento dell’ecosistema Web di Ateneo: sito istituzionale, siti di dipartimento, dei corsi di laurea, di servizio (es. orientamento).
  1. Comunicazione: diffusione verso l’interno, verso gli stakeholder esterni e verso i media di tutte le principali informazioni. Sostegno alla reputazione di Ateneo attraverso una comunicazione multi-canale.
  1. Nuovo “Centro di Ricerca e Formazione” e incubatore tecnologico (il Progetto del “Parco Cardano”) e altre iniziative di rapporto con le imprese.
  1. Riqualificazione e riorganizzazione dell’offerta di Master.
  1. Public Engagement, disseminazione di conoscenze ed eventi museali aperti alla città.
  1. Sostenibilità come componente trasversale delle politiche d’Ateneo.

Sfoglia il “Programma Strategico 2022-2025”:

 

“Programma strategico 2022-2025”

Condividi su: