Il Senato Accademico, nella  seduta del 19 dicembre 2022, ha deliberato relativamente a:

1. Lezioni del 2° semestre dell’a.a. 2022/2023.

2. Esami di profitto (a.a. 2022/2023 da giugno 2023).

3. Esami di Laurea (a.a. 2022/2023 da giugno 2023).

 

1. Lezioni del 2° semestre dell’a.a. 2022/2023

Per quanto riguarda le lezioni non vi sono variazioni rispetto a quanto già previsto nel 1° semestre.

In particolare, le attività didattiche e curriculari sono svolte in presenza.

Per tutti gli insegnamenti saranno messe online le video-registrazioni delle lezioni che andranno aggiornate a discrezione del docente rispetto alle versioni precedenti (potranno pertanto essere anche quelle degli anni scorsi se aggiornate). Le video-registrazioni di tutti gli insegnamenti saranno disponibili agli studenti per almeno 15 giorni dopo la lezione.

I laboratori si svolgeranno in presenza, nel rispetto della vigente normativa in materia di sicurezza e tutela della salute pubblica.

2. Esami di profitto (a.a. 2022/2023 da giugno 2023)

Nel 2° semestre, gli esami di profitto, orali e scritti, si svolgeranno solo in presenza.

Lo studente che, a causa delle limitazioni legate al Covid, abbia un impedimento oggettivo, indipendente dalla sua volontà, a partecipare all’esame in presenza e che presenti apposita domanda al docente utilizzando il previsto modulo, ha diritto di effettuare l’esame online nella modalità (orale o scritta) proposta dal docente.

3. Esami di Laurea (a.a. 2022/2023 da giugno 2023)

Gli esami di laurea si svolgono, di norma, in presenza ma possono essere eccezionalmente autorizzati nella forma online dal Direttore di Dipartimento o dal Presidente di Facoltà.

Lo studente che, a causa delle limitazioni legate al Covid, abbia un impedimento oggettivo, indipendente dalla sua volontà, a partecipare all’esame di laurea in presenza e che presenti apposita domanda al docente utilizzando il previsto modulo, ha diritto di effettuare l’esame di laurea online.

Il numero di partecipanti ammesso alla seduta di laurea in presenza dovrà essere stabilito dal Direttore di Dipartimento o dal Presidente di Facoltà in funzione degli spazi che saranno utilizzati, anche per consentire un adeguato distanziamento fisico dentro e fuori dell’aula.

Condividi su: