Progetto Plaza Marron

Mercoledì 1 marzo 2017, alle ore 10.30, presso la Facoltà di Ingegneria (Aula C7) dell’Università di Pavia (Via Ferrata), verrà presentato il progetto “Plaza Marrón for all: Università di Pavia and Universidad Europea de Madrid for the accessibility of Toledo”, svolto sotto il coordinamento scientifico e culturale dei professori Alessandro Greco (Pavia) ed Enrique Martinez Sierra (Madrid).

La collaborazione tra le due università è attiva già da due anni e questo progetto e la pubblicazione digitale che lo accompagna rappresentano il primo risultato concreto e la base per l’avvio di nuove collaborazioni orientate alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-architettonico.

Il progetto per la riqualificazione della Plaza Marrón di Toledo in Spagna è stato svolto da studenti del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura per migliorare la fruibilità di uno spazio urbano attualmente non accessibile alle persone con disabilità motorie o sensoriali e non pienamente valorizzato. Seguiti dai docenti responsabili dell’iniziativa e da tutor sia dell’Università di Pavia che di Madrid, gli studenti hanno dapprima svolto un rilievo geometrico e morfologico dell’area (nel mese di ottobre 2016) e sviluppato un’analisi delle criticità dell’area, con lo scopo di proporre soluzioni capaci di soddisfare le esigenze del maggior numero di utenti restituendo alla città uno spazio di aggregazione che in questo momento non è tale a causa dei dislivelli e delle pavimentazioni.

La soluzione progettuale finale (elaborata tra novembre 2016 e febbraio 2017 dagli studenti dell’Università di Pavia) si presenta dunque come sintesi di riflessioni approfondite, fondate sulla Convenzione ONU per i Diritti delle Persone con Disabilità e sui principi dell’Universal Design declinati secondo un approccio consapevole delle peculiarità del contesto urbano in cui si trovavano a operare, che si vuole conservare e valorizzare.

Il progetto è articolato in 10 tavole (che rimarranno esposte al piano C della Facoltà di Ingegneria fino a venerdì 3 marzo) ed esprime compiutamente la sinergia che si sta creando tra le scuole di Pavia e Madrid, impegnate nella formazione di progettisti capaci di attività di indagine e ricerca sempre indirizzate a supportare scelte progettuali adeguate a soddisfare le esigenze di una società inclusiva.

Il progetto è anche oggetto della pubblicazione digitale “An inclusive project for Plaza Marrón: survey, analysis and solutions for all” (edita da TCP) ove le tavole elaborate dagli studenti sono accompagnate da alcuni testi che illustrano obiettivi, metodologie e sintesi progettuale.

L’iniziativa è stata patrocinata da EDiSU, Ente per il Diritto allo Studio Universitario, che in questi anni di collaborazione tra Università di Pavia e Universidad Europea de Madrid ha ospitato in più occasioni presso i propri collegi (Cairoli, Golgi e Volta) le delegazioni spagnole.