Si chiama SiMPLOD, ed è un nuovo strumento informatico che potrebbe cambiare il modo di fare ricerca sulle malattie rare del collagene, la principale proteina del tessuto connettivo. Realizzato dal laboratorio di Biologia Strutturale Armenise-Harvard dell’Università di Pavia, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “Lazzaro Spallanzani”, si tratta di un “catalogo” che mette a disposizione di
continua a leggere